Coronavirus: nuove restrizioni che limitano lo sport

L’ordinanza firmata dal ministro della Salute Roberto Speranza stabilisce che resta consentito svolgere individualmente attività motoria nei pressi della propria abitazione, purché venga rispettata la distanza di almeno un metro da ogni altra persona.

Questa disposizione ha suscitato numerosi dubbi sia tra i runner che nel mondo politico poiché non è stato specificato quanto si intenda in termini di distanza con l’affermazione “nelle vicinanze della propria abitazione”.

Le nuove misure si sommeranno a quelle esistenti e saranno valide dal 21 al 25 marzo, data di scadenza del dpcm che aveva imposto la stretta a tutti gli spostamenti e la chiusura di bar e negozi e che molto probabilmente sarà prorogato.

Il governo ha inoltre attivato un bando per arruolare temporaneamente alla Protezione Civile 300 medici volontari, mentre il commissario straordinario all’emergenza Covid-19, Domenico Arcuri, d’accordo con il ministro della Salute e con quello per gli Affari regionali, Francesco Boccia, ha requisito un quantitativo che stava per essere esportato di un farmaco prodotto da un’azienda lombarda, ritenuto essenziale nell’affrontare l’emergenza Covid-19.