Alcune curiosità sul quartiere Isola: un gioiello della nostra città

Il nome del quartiere Isola si deve ad alcune aree che delimitavano antiche cascine della zona e che venivano chiamate “isole”, ma anche alla condizione d’isolamento di quest’area rispetto al resto della città.

Si sviluppa da fine Ottocento e questo isolamento consente al quartiere di mantenere una specifica identità, favorita dal mix di residenze e botteghe con associazioni culturali, locali e zone di ritrovo che la rendono un’area molto vivace.

Questo quartiere riserva grandi sorprese quali meravigliosi palazzi Liberty ed edifici del razionalismo milanese come le case Ghiringhelli, Toninello e Rustici-Comolli, costruite negli anni Trenta da Pietro Lingeri e Giuseppe Terragni.

Inoltre in Piazzale Lagosta si trova una delle più eleganti case popolari della nostra città, nel cui cortile, costruito sul sito dell’antico cimitero della Mojazza, è posta una lapide che ricorda la piccola tomba in cui venne sepolto il poeta Giuseppe Parini.

Passeggiando per il quartiere è possibile ammirare case a corte con tradizionali ballatoi, alternate a numerosi locali dall’aria allegra e vivace.

Rossella Cavalluzzo